Numerologia - Scienza e Vibrazione


Quanto noi tocchiamo, gestiamo, manipoliamo nell'esperienza quotidiana è ritmato dalle armoniche delle differenze matematiche. Crederebbe il profano che il gusto che egli prova nel nutrirsi è condizionato dal numero? Eppure, l'insalata, la frutta, la minestra, "a tazzulella 'e café" sono, tutti, cibi composti da atomi simili, sotto ogni punto di vista.
E', solo, il numero, diverso da atomo ad atomo, che caratterizza gli elementi della natura. Quindi, la molecola dell'insalata differisce, in gusto, caratteristiche sensoriali ed esistenziali dalla molecola di un fumante minestrone soltanto perché l'atomo che la compone ha un numero d'elettroni diverso da quello che compone il saporito minestrone.
Il numero è vibrazione, suono, colore. Tante creste ha un'onda sonora, quanta intensità produrrà nell'etere. Quindi, un ottimo ritmo di blues differisce dalla Quinta di Beethoven solo, in ultima analisi, perché i due brani musicali seguono un tracciato di lunghezze d'onda, coordinate numericamente in modo diverso.
La Numerologia parte da questo principio fondamentale; ma, in più, è pervenuta da tempo immemorabile a riconoscere le cosiddette "note radicali" dell'esistenza, sì che, oggi, si può riuscire ad abbinare un numero ad ogni lettera, esattamente come lo scienziato moderno abbina una precisa e non modificabile costellazione d'elettroni ad un atomo elementare.
Cos'è, quindi, in ultima analisi, un numero? E' un aspetto particolare e gnostico dell'unità assoluta. Possiamo affermare che tutto, in natura, obbedisce a leggi precise, in cui il numero è l'espressione più pura. Esso è la radice dell'universo manifestato e l'espressione dell'armonia universale.

Tutti, prima o poi, lungo il percorso della nostra vita, ci siamo accorti che certi numeri ci sono favorevoli (i nostri o il nostro numero fortunato), e viceversa, o che ci tornano con una certa frequenza (sotto forma di numeri telefonici, numeri civici, date, ecc.). Con la numerologia si può finalmente scoprire il perché di questo (il perché siano a noi legati, nel bene o nel male).

0 commenti:

Posta un commento